martedì 23 agosto 2011

Le calde sere di Louannah & co.


Louannah si sentiva stanca quella sera ma volle uscire  lo stesso, ci aveva  messo del tempo per accalappiare quel maschio e niente le avrebbe impedito di portare fino in fondo il suo  obbiettivo.  Si era preparata alla perfezione, ogni  parte del suo corpo era stata lisciata,  sapientemente oleata e profumata, i capelli erano tirati indietro, gli occhi leggermente truccati e la sua bocca carnosa era stata istoriata di rosso rubino. Un paio di orecchini di diamanti le illuminavano il viso, un semplice tubino aderente dallo scollo generoso fasciava il suo sensualissimo corpo.  Si stava preparando per andare a casa di Isabelle, quello era il posto perfetto e la sua amica era la  migliore complice che potesse desiderare. Amava controllare ogni minimo dettaglio, arrivò in largo anticipo in quell'appartamento. Una volta entrata sfiorò con un bacio l’eccitatissima Isabelle è controllò che ogni stanza, compresa la camera con il letto ad acqua, fosse sistemata al meglio. Suggerì di abbassare le luci e cominciò a cercare i cd di Gato Barbieri. L’ambiente sembrava perfetto, era da tempo che non si concedevano una serata del genere, pur essendo bellissime donne facevano fatica a trovare uomini per i loro particolari  giochetti. Louannah si versò un drink, si adagiò sul divano e si mise ad osservare Isabelle mentre si vestiva. Aveva  ottimi gusti in fatto di biancheria intima e il suo corpo era fantastico. Il reggicalze e quel completo  color champagne si armonizzavano divinamente con la sua pelle ambrata.  L’aria era frizzante e si percepiva la loro voglia di divertirsi in modo spregiudicato, ma dovevano per forza aspettare lui, il Burraco  era sicuramente molto più divertente a tre che a due giocatori.  

The Missing Man by Jack Vettriano


Posta un commento