domenica 21 agosto 2011

X Factor?


Ho la fortuna di avere ottimi contatti in rete, fra questi  Stefania e  Adriana. Entrambe hanno riportato nei loro blog  la  foto della campagna pubblicitaria sul sito di Sky riguardo al lancio del programma in questione
Le loro parole danno enormi spunti di riflessione, ho pensato anche io di dire la mia a riguardo e di postare la stessa immagine, credo che in qualche modo la nostra indignazione debba arrivare direttamente a Sky.
Ho quasi 43 anni e fin da piccola ricordo di aver visto nei mass media la donna denigrata ad oggetto. Dagli anni 80 in poi le cose sono peggiorate  fino ad arrivare a questi ultimi tempi dove osserviamo persone che dal nulla arrivano ad avere successo in vari campi artistici e nella politica.  Abbiamo sentito dirigenti della rete nazionale al telefono leccare  il sedere al Presidente del Consiglio mentre parlavano di scambio di favori, fra questi il piazzamento di alcune ragazze nelle fiction, prodotti Rai pagati con i soldi dei contribuenti.  La “lezione” che naturalmente apprende una buona parte della popolazione è che non serve studiare, fare gavetta, cercare di apprendere il più possibile per arrivare a conquistarsi una posizione nel proprio lavoro, questa è fatica sprecata.

Fare la cantante, il musicista, l’artista è un lavoro come un altro, ma con meno garanzie di molti lavori. Non sei indennizzato in caso d’infortunio o malattia, l’Empals rilascia  pensioni ridicolissime per non parlare della piovra SIAE e di chi ci guadagna davvero sui diritti d’autore. I locali pagano cifre ridicole a chi si esibisce, molti musicisti girano come trottole insegnando in varie scuole e dando lezioni  a casa per avere un minimo di soldi per consentire la  propria sopravvivenza.
Nonostante queste peripezie molti artisti continuano a proporre i loro brani, i loro progetti. Queste persone amano il loro lavoro,  sono curiose a riguardo della musica, conoscono  le vite dei grandi che hanno dato tanto al mondo e hanno voglia di scambiarsi opinioni e sperimentare. Li trovo incoscientemente meravigliosi. In Italia ci sono  talenti  strepitosi che non vedremo mai in televisione, si producono tante buone cose, solo che  diventano di nicchia e le conosciamo grazie al passaparola.  Nessun talent scout investe sulle novità, ci propongono da anni cloni di Giorgia, Tiziano Ferro, Alex Baroni e Laura Pausini e loro non rappresentano certo l’innovazione e l’avanguardia. Sulle radio veniamo bombardati dalle solite canzoncine, il mercato impone i  gusti che il popolino deve avere, tutto è nel vortice frenetico dell'usa e getta. Si getta un nuovo cantante per rimpiazzarlo con uno simile, che tristezza.

Maria De Filippi e co.  da anni fanno trasmissioni rivolte ad un pubblico adolescenziale dove si abusa regolarmente della parola “talento”, trasmissioni in cui non s’insegna niente del mestiere dell’artista e si fa leva sull’aspetto litigioso  degli allievi e degli insegnanti. X Factor differisce leggermente  perché al suo interno vi hanno lavorato seri  professionisti come Morgan e Elio delle Storie Tese., Morgan più di altri ha cercato d’istigare passione ai suoi ragazzi. Ma alla fine la gran massa dei partecipanti si presenta ai provini di queste trasmissioni perché pensa che cantare sia solo un modo per andare in televisione, e apparire in tv è la cosa importante. La scelta poi di questi “talenti” è quasi sempre discutibile.

Ora che Sky mostra la foto del talento con la tetta nuda forse ogni formalità è caduta, quasi quasi mi propongo e mando una mia immagine,  ho una tac dell’anno scorso dove si vedono benissimo i miei  aspetti  più  intimi. 
Posta un commento