lunedì 19 marzo 2012

Blogging Day Liberi Tutti #freeitalians

Anche oggi ricordiamo gli italiani che sono in mano ai sequestratori, ad oggi sono 11 compresi i due turisti sequestrati  dai maoisti in India. Oltre loro c'è il signor Bruno Pellizzari, italiano ma di cittadinanza sudafricana acquisita, sequestrato insieme alla moglie Deborah Calitz più di un anno fa in Somalia http://news.liberoreporter.eu/?p=13980
Questi i loro nomi:
Rossella Urru http://www.rossellaurru.it/: questo è il sito che ha creato la sua famiglia per raccogliere le voci e le testimonianze per l'immediata liberazione di Rossella. 
Maria Sandra Mariani https://www.facebook.com/groups/312056538849738/: questo è il gruppo su facebook nato per sensibilizzare le persone riguardo a questo sequestro che dura ormai da più di un anno.
Giovanni Lo Porto, cooperante rapito in Pakistan in Gennaio, qui l'appello della famiglia rilasciato il giorno dopo il rapimento: http://www.palermotoday.it/cronaca/volontario-palermitano-rapito-pakistan-appello-famiglia.html
Enrico Musumeci, Valentino Longo, Lettiero La Maestra, Daniele Grasso, Carmelo Sortino, Francesco Bacchiani sono i sei marinai della Enrico Ievoli sequestrati al largo della costa dell'Oman nel dicembre 2011 http://www.repubblica.it/esteri/2011/12/27/news/sequestrata_petroliera_italiana-27255029/
Paolo Bosusco e Claudio Colangelo: rapiti mercoledì scorso in India, queste sono le ultime notizie a riguardo: http://www3.lastampa.it/esteri/sezioni/articolo/lstp/446915/
Oggi ricordiamo anche Franco Lamolinara ucciso dai suoi sequestratori l'8 Marzo scorso.

Una deportata di Terezin disse che trascorriamo l'esistenza perdendoci in una marea di cose senza senso e che erano solo due le cose davvero importanti: l'amore per la vita e i rapporti umani. Nei giorni scorsi ho letto cose  aberranti riguardo a persone e giornalisti che si lamentavano dei costi per le varie operazioni di rilascio di queste persone. Fra l'altro nessuno di questi "signori" si lamenta mai dei costi delle guerre, soldi che ci preleva direttamente lo stato http://sabrinaancarola.blogspot.it/2012/03/war-is-stupid.html, richieste che diventano sempre più onerose, anno dopo anno. A costo di sembrare l'ultima utopista della terra non mi stancherò mai di dire che la vita umana non ha prezzo, può sembrare banale ma è così, la signora scampata a Terezin lo sapeva bene.


Chi volesse aderire a questo appello lo scriva nel blog di Max: I Viaggi di Maya
Posta un commento