venerdì 12 ottobre 2012

"Pane amore e… fantasia" sosteniamo i Progetti Educativi


Pane amore e… fantasia” è un'iniziativa di progetti educativi che si pone l'obbiettivo di analizzare le cause che portano all'obesità infantile per poi elaborare un percorso formativo con i genitori dei bambini delle scuole dell'infanzia.Qua i dettagli: progetti educativi: pane amore e ... fantasia e questo è il link per supportare concretamente l'iniziativa: http://www.produzionidalbasso.com/pdb_1562.html.Sponsorizzo questo progetto perché conosco Progetti Educativi, la serietà e la passione di chi c'è dietro e, poiché si tratta di un argomento che mi sta particolarmente a cuore, lo condivido anche in questo spazio nella speranza che si possa presto raggiungere l'obbiettivo e dare il via a questa iniziativa.

Sono sempre stata una sostenitrice del lavoro sulle cause dei problemi, l'obesità ne può avere molteplici e di natura svariata. Spesso se ne parla male e a sproposito nei media o fra le persone comuni. Gli obesi, o le persone sovrappeso, sono di frequente oggetto di discriminazioni e molti liquidano la questione peso” infarcendola di luoghi comuni tesi a catalogare e colpevolizzare chi si porta dietro kg in eccesso.Nella pagina facebook Ciccioni contro la discriminazioni parliamo regolarmente di quanto dannosa sia la superficialità con cui spesso viene trattata la questione e avere la possibilità di poter approfittare di uno studio serio a riguardo è un bene sia per chi soffre o ha sofferto per questo problema, sia per le famiglie che abbiano o meno bimbi con la tendenza ad ingrassare.Supportare il progetto è semplice e non richiede altro che adempiere all'impegno preso attraverso il sito Produzioni dal basso. Una volta raggiunto il numero delle quote verrà inoltrata un'email con le indicazioni per il pagamento.Tramite questo sistema e con il tam tam mediatico siamo riusciti a dare una mano concretamente a Morena che in Uganda segue le donne cacciate di casa o abbandonate.Oggi possiamo dare un piccolo contributo per quest'altra nobile causa. 
Posta un commento