martedì 15 febbraio 2011

Lettera aperta a Sara Tommasi

Potevi essere libera, serena, vivere con sorrisi e affetti veri, ma hai scelto una strada subdola che ti ha portato ad essere  infelice. Mi chiedo a cosa sia servita la tua intelligenza la tua bellezza se ora appari al mondo come una fragile scheggia impazzita. Che senso ha vivere per te e per molte come te? Ottenere cose di valore? Essere popolari? Questo è un vortice avido che porta a  vivere in modo compulsivo, non basteranno mai i  denari e gli averi  che  hai accumunato, non ti basterà mai la notorietà, vorrai sempre di più,  e in questa assurda corsa perderai il senso delle cose buone. Non riuscirai  ad essere grata per le cose belle che la natura ti ha donato, compreso il tuo corpo che, anzi, modificherai in modo straziante per essere conforme  al gusto  di uomini imbecilli che prendono te, al posto di una bambola gonfiabile, solo perché respiri.  Difficilmente potrai godere di amicizie sincere, di sorrisi autentici, di persone che hanno voglia di condividere con te i loro pensieri più profondi, di persone che nei momenti di difficoltà potrebbero sostenerti e incoraggiarti.  Hai molti anni in meno di me, ma  quale sarà il tuo futuro se continuerai su questa strada? Farai qualche ospitata in televisione, potrai accumulare ancora soldi, ma poi che ne sarà di te, dei desideri che avevi da bambina? Perché io mi auguro che tu sia stata come me, una sognatrice, una bambina che aveva il senso di ciò  che è bene e ciò che è  male non solo per  educazione ricevuta, ma per l’innata saggezza che tutti i bimbi liberi e cresciuti con amore hanno.  Nonostante tutto auguro a te e alle ragazze che sono come te una bella vita, ricca di gioia e entusiasmo, ricca di creatività. Una vita vera dove ognuna di voi possa veramente essere libera di essere se stessa nella propria splendida individualità. Una vita  dove non si ha paura d’invecchiare perché gli anni saranno un bellissimo bagaglio che vi renderanno ancora più splendenti. Una vita dove non si ha il timore di essere controllate, giudicate, manipolate perché sarete forti,  serene e coerenti con i vostri pensieri più profondi. Auguro a te Sara, e alle tante  come te, una vita ricca di amore vero.
Posta un commento