domenica 17 aprile 2011

… dopotutto domani è un altro giorno

Avviso le gentili lettrici, ma soprattutto i gentili lettori, che questo post è stato scritto durante la PMS , ogni riferimento a fatti e persone realmente esistenti è visto solo nell'ottica del momento. Già mi girano, abbiate pietà che oggi è anche la Domenica delle Palme, Amen.
Ieri sera ho visto dei vecchi amici, tutti mi hanno fatto  i complimenti, in effetti ero tirata da tardona gran figa. Molti mi hanno chiesto se avessi delle novità sul fronte amoroso. Ah il mio cuore ferito! Io non ci volevo proprio pensare, speravo di poter continuare ad ignorare tranquillamente questa parte della mia vita e rilegarla nei sogni impossibili come  vincere la lotteria, sconfiggere il cancro, la fame nel  mondo e laurearmi in matematica quantistica. In pratica è da ieri che sono in preda ad una saudade poco poetica e  molto masochistica.  Mi sembra che si celi  un complotto dietro la mia vita sentimentale,  forse è colpa del NWO.  Non riesco  a concepire  di poter avere una storia normale fatta di un inizio eccitante, una metà altalenante e una fine più o meno ingloriosa. Le mie vicende sono state tutte carenti della parte centrale, mai avuto il tempo “naturale” di annoiarmi o di venire a noia. Non so se avete presente le torte nel forno che lievitano ma poi, quando le tirate fuori, s’acquattano sprofondando tristemente in se stesse. Si questa è l’unica immagine che possa rendere l’idea.
Vivo grandi passioni che durano meno di un collant 20 den prima della pedicure. Amori tanto smaglianti che diventano inservibili dopo averli usati la prima volta, spesso anche durante. C’è qualcosa in me di sbagliato, ho provato a cambiare deodorante ma la storia si ripete fin dai fantastici  anni ’80.
La cosa pazzesca è che m’illudo tutte le volte che qualcosa possa cambiare. Io  non  cerco un marito o un convivente, ma mi piacerebbe  avere  almeno il tempo d’innamorarmi prima di avere una delusione.  Voglio provare la noia di stare insieme, quella naturale antipatia che si sviluppa dopo i primi tempi di passione.



Ultimamente mi è stato detto che la donna ha l’istinto di cercare un compagno e che questo istinto non lo devo reprimere. Quindi, non potendo sperare in questa opzione, devo solo andare avanti come una Rossella O’Hara dei tempi moderni, imitarla e dire con fierezza: "... dopotutto, domani è un altro giorno". 

Miz Rozzella 
Posta un commento