martedì 6 settembre 2011

Gene Rosa

Amore scusami, ma secondo me stai prendendo un abbaglio, guarda che se sono andata con Marco era solo perché  cercavo una conferma del sentimento che provavo per te, cosa credevi? L'avevo fatto per noi, adesso so che ti amo più che mai, non ne sei felice? E con Luca non è  come credi, fra noi c’è stato e c'è solo del sesso, un qualcosa non di sentimentale ma di puramente fisico, una piacevole ginnastica insomma, devo pur mantenermi in forma, no? Cosa dovrei fare se tu sei sempre fuori per lavoro? Io  non  sono certo  il tipo di donna da farsi un amante, da avere una storia parallela, ho un certo  rigore morale io, ma non posso consumarmi nell’attesa, mi verrebbero delle rughe orrende e tu mi dici sempre che ami la mia pelle profumata e liscia. Te lo ripeto, sei l’unico, gli altri sono solo presenze che  non hanno alcun senso nella mia vita. Vedi, la storia con l’idraulico è stato solo un momento in cui mi  sentivo smarrita, non ero più sicura del mio sex appeal e  cercavo una conferma. Scusa,  ma tu preferisci avere una donna avvilita e dimessa o una donna consapevole della propria sensualità? Poi Andrea è un amico, si sentiva giù di morale e ho pensato di farlo stare bene regalandogli un po’ di calore umano. Sai quanto io sia altruista e mi piangeva il cuore nel veder soffrire un amico. So che mi ami proprio per la mia natura generosa, per il fatto che mi spacco il culo se gli altri me lo chiedono. Con Enrica invece tentavo di  dissolvere i dubbi riguardo il mio orientamento sessuale, temevo di essere lesbica e dopo di lei Marina, Cinzia,  Ramona, Darla, Penelope e un altro paio di  amiche mi hanno fatto capire che il sesso con una donna è molto, ma molto, piacevole ma  fondamentalmente sono una etero e, anche se mi ricapiterà di farlo con altre donne, adesso sono sicura di amare gli uomini e soprattutto di amare te, non sei felice della mia ritrovata consapevolezza? Per quanto riguarda Francesco si forse hai ragione, non è  stato un gesto elegante regalargli i tuoi vestiti, ma cribbio che dovevo fare se  si era versato  lo champagne addosso mentre gli  praticavo  del sesso orale?  E guarda che lo facevo per te, mi dici sempre che non sono brava in certe cose e io mi stavo allenando. Non sai che Francesco, Mario, Giovanni e anche Patrizio si sono offerti volontariamente come istruttori? Si, i tuoi amici, e ringrazia il cielo della fortuna che hai nell’essere circondato da persone così  generose!

Posta un commento