domenica 25 settembre 2011

In Cuba I trust

Ieri sera ho visto tre uomini intenti a riparare una vecchia lavatrice, due cubani e un signore italiano sulla settantina. La lavatrice era  sulla trentina, lo si percepiva dalla linea che ormai ritroviamo solo  in qualche sua simile in casa di anziani. Mi piaceva vedere la passione  dei tre  intorno a quello che molti considererebbero un inutile rottame, la loro collaborazione era simile a quella di una eccellente equipe di chirurghi intorno ad un caso di altissimo interesse scientifico. Non so se sono riusciti poi in nottata a salvarla, io lo spero di cuore. Mi piaceva osservare questa collaborazione fra vicini di casa, come ho visto a La Habana, come ho visto fra cubani qua in Italia. Qualcuno obbietterà e mi dirà che a Cuba sono costretti a vivere così, c'è  la dittatura, Fidel è uno che ha spolpato la sua gente ecc. Concordo su queste cose è vero, ma non parlo del comunismo cubano, di politica imposta,  parlo della solidarietà che ho vissuto quando ritrovandomi  all'improvviso con un ciclo largamente anticipato nel giro di poco tempo le vicine di casa mi hanno portato gli assorbenti che erano avanzati dalle loro libretas. Parlo dello spirito genuino di darsi una mano l'un l'altro senza pensare ad un profitto personale. La disponibilità naturale di chi capisce che il bene del vicino e il bene proprio sono imprescindibili. Stiamo vivendo un periodo allucinante per la nazione e per il pianeta. Non possiamo permetterci sprechi, non è solo la crisi economica, il mondo è stato violentemente sfruttato ed è un suicidio pensare di continuare a farlo com'è stato fino ad ora . Pensiamoci: ci sono solo due grandi aziende nel mondo che detengono la gestione delle risorse delle materie prime. Se non cambiamo il nostro modo di pensare e di agire come possiamo assicurare un futuro ai nostri figli? Forse è il caso di mettersi intorno ad una vecchia lavatrice e con il cacciavite dell'uno, l'ingegno dell'altro e la forza di un terzo è possibile far ripartire anche un vecchio rottame. Su questo a Cuba sono maestri, c'è tanto da imparare, in Cuba I trust.


Posta un commento