giovedì 10 maggio 2012

200 Giorni Rossella Urru 112 Giovanni Lo Porto

Rossella Urru di Samugheo in provincia di Oristano, cooperante per il CISP (comitato internazionale per lo sviluppo dei popoli) rapita la notte fra il 22 e il 23 Ottobre 2011 in Algeria insieme ad Ainhoa Fernandez De Rincon e Enric Gonyacons . Le ultime informazioni a  riguardo parlano di un riscatto di 30 milioni di euro richiesto per lei e la sua collega Ainhoa, in questo non viene menzionato Enric. Queste ulteriori notizie non fanno altro che accrescere l'inquietudine intorno alla vicenda. Sono 200 giorni circa che la famiglia Urru attende il rilascio di Rossella, la speranza, nonostante la confusione intorno al caso, immagino ci sia e che si sia  rafforzata dopo il rilascio di Maria Sandra Mariani e la liberazione della petroliera Enrico Ievoli con il suo equipaggio. Non abbiamo idea delle trattative del governo, c'è il sindaco di Samugheo che instancabilmente ricorda la sua concittadina in ogni occasione. Da un altra parte di questo pianeta,  ricco di terre eternamente in conflitto, il 19 Gennaio scorso fu rapito in Pakistan Giovanni Lo Porto di Palermo, cooperante presso una organizzazione non governativa tedesca. Di lui, facendo un giro in rete, non trovo alcune novità riguardo ad eventuali trattative di rilascio. Rossella e Giovanni sono preziosi, hanno scelto di adoperarsi per gli altri nonostante i rischi a cui andavano incontro. Ci sono due isole meravigliose (la Sicilia per Giovanni e la Sardegna per Rossella) dove due famiglie attendono il  ritorno dei loro figli. Non possiamo fare altro che mandare un pensiero a loro anche oggi, dopo 200 giorni dal rapimento di Rossella e 112 da quello di Giovanni.
Foto (trovata in rete) di Gianni Antonio Figus

Posta un commento