mercoledì 11 maggio 2011

Lifestyle in TV

Adoro i programmi  tv di lifestyle, ultimamente guardo solo quelli e devo dire che stanno veramente dando un senso alla mia vita. Ho imparato tutto da come vestirmi a come ricevere ospiti. M’incanto a vedere  i lavoretti  di Paint your life , mi verrebbe voglia di mettermi a farli tutti mentre rimango arenata sul divano. So che (avendo le caviglie non molto esili) per me è proibito indossare scarpe con il cinturino e che non devo dire “buon appetito” (sta male!) e nemmeno “piacere di conoscerti”, ad eventuali ospiti,  perché verrai fulminata all'istante da Roberto Ruspoli che mi rimbrotterebbe dicendo che non lo posso sapere se sarà un piacere o meno, ed ha pure ragione, cribbio! So che dovrei essere perfetta sempre, molto glamour e vivere costantemente sui tacchi. Penso che dovrei rifarmi tutta plastificandomi da capo a piedi, ma per fortuna ci pensa Gok Wan a farmi sentire Nuda e Bella nonostante i miei  kg di troppo. Ma se mi allargassi ulteriormente potrei partecipare a grassi contro magri, programma in cui costringono un anoressico/a e un obeso/a a vivere insieme per una settimana scambiandosi le diete e la cosa, almeno in tv, sembra portare benefici ad entrambi. So che il il cibo mi fa bella, anche se per questo dovrei nutrirmi di germogli dal sapore atroce, ma poi posso consolarmi imparando le ricette degli chef vip, tutti talmente bravi  da far sembrare Suor Germana un'inetta. Ogni tanto soffro di sensi di colpa perché non credo  di aver mai mangiato in vita mia  un halibut o un pettine di mare, non li ritenevo fondamentali per la mia dieta e se  quando morirò verrò giudicata da Gordon Ramsay so che, per questo,  finirò all'inferno.  Sapete? Se mi dovessi sposare  la TV darebbe  al mio futuro marito 12.000 £ affinché lui organizzi il tutto. Io non farei certo  come quelle  ingrate novelle spose che  se la prendono se il fidanzato non ha speso bene tutti quei soldi. Io sarei ben lieta di non dovermi occupare di nulla, anche di non dovermi sposare specie con un abito più somigliante ad una torta nuziale che ad un vestito. Lui poi potrebbe ristrutturare anche  casa senza che io possa intervenire  in merito,  anche questo sarebbe un sogno per la mia natura di bradipo in coma. Uno dei programmi migliori da me visti ultimamente è “spose di plasitca” una specie di reality con protagoniste 12 novelle spose che (cito testualmente dal sito) ogni settimana dovranno affrontare numerose prove ad eliminazione, la leader della puntata potrà sottoporsi ad uno degli interventi richiesti, ma solamente la vincitrice finale potrà farsi il restilyng pre matrimoniale e vincere una cerimonia da super star con viaggio di nozze alle Isole Fiji.
Ripensandoci dovrei buttarmi sul Burlesque. Ho il dovere di essere seducente anche quando  sono in coda alla cassa della coop o quando esco per gettare gli scarti della mia esistenza nel cassonetto. Dovrei mettermi nelle mani di Paola Marella per vendere  e acquistare casa. Lei è  magrissima, elegantissima, sembra una versione rimbelloccita di Crudelia  Demon,  propone case da sogno, parla di centinaia di magliai di euro come parlasse di soldi del Monopoli. 

La TV rende migliore la  vita, la modifica, tutto è perfetto, ogni errore viene corretto e se hai dei dubbi  in merito c’è sempre un programma che riesce a farti sentire bella al naturale .


Posta un commento